book  online biblioteca  I.ST.RE.VI  di  libri  consultabili onlinee  scaricabili home map
Pubblicazione ISTREVI 2004 indice di tutte le
pubblicazioni ISTREVI
 
  Ettore Gallo. Il giurista  
 
 
Saluti 
pagine 1 - 20
 
  Giuseppe Pupillo  
  Mario Bagnara  
 
 
Prolusione 
pagine 21 - 30
 
  Oscar Luigi Scalfaro, Gallo, l’uomo  
 
 
Relazioni 
pagine 31 - 90
 
  prof. Giovanni Conso, Ettore Gallo e le sue monografie giuridiche  
  Mario Almerighi, Ettore Gallo: la cultura della legalità  
  Lorenza Carlassare, Un insegnamento di Ettore Gallo:
il reato politico fra ordinamento autoritario e ordinamento democratico
 
  Guido Casaroli, Attentato, pericolosità, offesa.
Le costanti nel pensiero di Ettore Gallo
 
 
 
Comunicazioni 
pagine 91 - 102
 
  Antonio Bevere, Il diritto di sciopero nel pensiero di Ettore Gallo  
  Ennio Fortuna, Ettore Gallo: un avvocato in Camera di Consiglio  
  Ettore Gallo. L’uomo politico  
 
 
Introduzione 
pagine 103 - 112
 
  Mario Isnenghi, Perché non possiamo non dirci azionisti  
 
 
Relazioni 
pagine 113 - 210
 
  Alberto Gallo, Il pretore di Lonigo a Firenze  
  Renato Camurri, Il mite resistente  
 
Emilio Franzina, . . . . . . . . . . . . . . . . pagine 211 - 256
La sinistra non comunista a Vicenza
dalla Liberazione ai primi anni Sessanta (1945-1962)
 
 
 
Comunicazioni 
pagine 257 - 270
 
  Fernando Bandini  
  Lino Bettin  
 
 
Appendice e Immagini 
pagine 271 - 296
 
 
Non è per semplice atto dovuto che l’Istituto per la storia della Resistenza e dell’età contemporanea di Vicenza ha dedicato il suo primo convegno di studi, e oggi il primo libro della sua collana di ricerche storiche, alla prestigiosa figura di Gallo cui esso si intitola.
Conta ben di più la convinzione che innanzi a disegni attuali di alterare i fondamenti della nostra Costituzione, spezzare il legame profondo tra la lotta di Liberazione e la nostra Repubblica, appannare le finalità rieducative della pena, il pensiero di Gallo, dipanatosi in più di mezzo secolo di studi, di insegnamento universitario, di presenza in istituzioni fondamentali, rappresenti per la cultura giuridica e politica democratica un punto di riferimento quanto mai vivo e fecondo. Di ciò Ettore Gallo era consapevole, tanto che fino agli ultimi giorni della sua operosissima vita, pur gravemente minato nella salute, continuò generosamente sia con gli studi, anche di storia, che con interviste sui più vari e attuali argomenti giuridici, costituzionali e politici, a esprimere su alcuni problemi fondamentali del Paese il suo giudizio, basato su una vasta dottrina e sull’amore per la libertà e la giustizia sociale.
Di carattere generoso e affabile, Gallo fu uomo, dalla Resistenza sino a ogni passaggio cruciale della vicenda italiana, dotato del coraggio che sgorga dalla fedeltà a radicati convincimenti etici. E fu in campo giuridico innovativo: le monografie, i saggi, e le sentenze da lui redatte nei nove anni trascorsi nella Corte Costituzionale (della quale fu anche Presidente) hanno grandemente contribuito a mutare sia aspetti sostanziali della dottrina che, agendo in concreto sulla legislazione, la consistenza di diversi istituti penalistici.
Di ciò parlano i saggi e gli interventi – di grandi personalità istituzionali, di illustri uomini del diritto e della ricerca storica, di “amici di una vita” – contenuti in questo libro, fornendo un insieme di testi che, attraverso la disamina dell’azione e del pensiero di Gallo, offrono preziosi contributi e motivi di riflessione per le battaglie democratiche dell’oggi.